Gli Incredibili 2 – Recensione No Spoiler

Gli Incredibili 2 è il nuovissimo film della Disney-Pixar uscito in Italia, penultimo mercato della pellicola, il 19 Settembre 2018 e sequel del film del 2004 Gli Incredibili.

Il film

ricomincia esattamente dal punto in cui termina il primo capitolo, ovvero con l’arrivo del Minatore, cattivo che i super non riescono a catturare, anche se salvano vite umane, ma la città ne esce ugualmente distrutta.

I supereroi, quindi, sono ancora illegali e questa nuova battaglia non ha fatto altro che peggiorare la situazione, facendo sì che i Parr uscissero dal loro programma di protezione. Ma in loro aiuto verrano Winston e Evelyn Deavor, un fratello e una sorella il cui padre amava i supereroi e ha trasmesso il loro amore ai figli. I Deavor vogliono aiutare i supereroi a tornare legali, in modo che possano aiutare le persone dalla crescente criminalità. E  come vogliono fare? Facendo vedere l’azione dei super dal lor punto di vista e toccherà ad ElasticGirl questo arduo compito.  Le cose sembrano andare per il meglio, ma l’arrivo di un nuovo super cattivo, l’Iptonizzaschermi, cambierà le carte in tavola. Riusciranno i Parr a fermarlo? Lo scoprirete al cinema.

Il film mi è piaciuto tantissimo. È di gran lunga superiore al primo film,  sia per la storia, la sceneggiatura, la regia, e le tematiche, che pur rimanendo le stesse, vengono affrontate con più maturità. Parola azzeccata più che mai, perché se si dovesse descrivere questa film con una parola, sarebbe maturo.  Il film non sembra assolutamente per bambini e, sebbene anche loro possano trarne divertimento, si vede che ammicca più ad un pubblico di adulti e ragazzi, cioè coloro che 14 anni fa hanno visto il primo capitolo. Ma iniziamo subito con l’analisi del film. 

Come ho detto prima ho trovato sia la storia che la sceneggiatura belle e mature. Prima di tutto, Gli Incredibili 2 non cade negli errori dei tanti sequel che ormai invadono il cinema, soprattutto quelli di film molto vecchi, e cioé nella banalità e nella ripetizione. Tanti sequel sembrano quasi dei remake. Invece questo nuovo capitolo, pur rimanendo sulla scia del primo film, da qualcosa di nuovo , con una storia nuova, un intento nuovo, personaggi nuovi e soprattutto con un’altra crescita dei personaggi.

Ho molto apprezzato che fosse ElasticGirl, e non Mister Incredibile, a prendere in mano le sorti di questa missione  e l’ho trovato anche giusto, dato che il primo film era più incentrato su di lui. Così come mi è piaciuto il fatto che lui sia rimasto a casa a fare il genitore e ad accudire i figli e, soprattutto, come è stato raccontato. La sua figura paterna non viene ridicolizzata, anzi. È un padre come tutti che trova difficoltà a gestire un neonato, un bambino iperattivo e una teenager in preda agli ormoni. Ma chi ci riuscirebbe? 

Ho trovato geniale l’idea di inserire nuovi personaggi supereroi, così da farci vedere che non esistono solo gli Incredibili, ma c’è un intero mondo ancora da scoprire. I personaggi principali sono più maturi così come le loro storyline. La mia preferita è stata quella di Violetta che in questo film passa una fase dell’adolescenza che molti hanno passato e molti hanno commesso il suo stesso errore che però lei recupera, e lo si capisce appieno nella scena finale.

L’antagonista è straordinario. Il film ha un cattivo a 360 gradi. Agisce per un motivo, ha un scopo e un piano ben dettagliato e fa dei discorsi molto complicati e pesanti. Non proprio roba da cartone animato.

Particolarità di questo film, inoltre, sono le tematiche e anche il modo in cui vengono affrontate. Già il primo capitolo era un grande omaggio alla diversità e all’accettazione di essa e di sé stessi per essere diversi.  Ma questo film è un vero e proprio un processo di empowerment della diversità. Questo proprio grazie all’inserimento di nuovi supereroi, tutte persone emarginate dalla società, che ora, però, si sentono qualcuno, si sentono normali, accettati. Si parla di non scegliere di essere diversi, di accettarsi per chi si è e di farsi accettare per chi si è.

Una nuova tematica è quella della nostra ossessione per la tecnologia. L’antagonista si chiama, non a caso, l’Ipnotizzaschermi  e quello che sembra straordinario è che tutta la tematica sulla tecnologia parte proprio da un suo discorso e quello che tu spettatore pensi è: “Cavolo, il cattivo ha ragione”.

 

Viene riaffrontata la tematica della giustizia, ma, ripeto per l’ennessima volta, in modo più maturo e politico. Vediamo tanti politici nel film, di cui alcune donne, e si discute sul possibile ritorno alla legalità dei supereroi. Ma è difficile perché, sebbene le persone comuni sembrano volerlo, i politici no. Molti non credono che ci siano delle persone che vogliono fare del bene senza voler nulla in cambio e che ci sia una giustizia al di sopra di loro, che sembrano quasi intoccabili. Mi ha stupito molto una frase detta da Violetta quasi a fine film. Una critica non velata alla giustizia espressa in poche parole e in pochi minuti.

Dopo aver sviscerato la storia e la sceneggiatura, passiamo alla regia, che è BELLISSIMA! Sicuramente Bird ha preso molto spunto dai titoli di supereroi del momento e ciò che ne è uscito e che la regia de Gli Incredibili 2 è una regia di un film action. È molto movimentate, veloce, data anche da un montaggio veloce, e fluida. Molto molto ben fatta.

Ovviamente anche il reparto tecnico è stato bello, ma con un budget di duecento milioni me lo aspettavo. Mi sono piaciute molto le scenografie, costruite con grandi dettagli, e poi gran montaggio, e bella colonna sonora. Ovviamente gran montaggio sonoro, reparto tecnico sempre molto importante per i cartoni animati.

Riassumendo vi consiglio moltissimo di andare a vedere Gli Incredibili 2 al cinema. È divertente, intrattenitivo, ma soprattutto, intenso. La Pixar fa centro per l’ennesima volta.

Voto: 82/100

La recensione finisce qua. Ma ora tocca voi? Avete visto il film? Andrete? Cosa ne pensate? Commentate qua sotto, ma avvertite se ci sono spoiler per rispetto a chi non l’ha visto. Iscrivetevi al blog, o seguitemi su facebook o twitter di cui vi lscio il link qua sotto. Vi ringrazio per aver letto, se la recensione vi è piaciuta condividetela. Mi aiuterebbe un sacco.

Twitter: https://twitter.com/MjpReviews

Facebook: https://www.facebook.com/mjpsreviews/?ref=bookmarks

Trailer: https://www.youtube.com/watch?v=XRU6i9gkspw